UNIEMENS : PRECISAZIONI DALL’INPS DI MESSINA

L’azienda, per rettificare un flusso riguardante uno o più lavoratori, deve obbligatoriamente ritrasmettere tutti i dati relativi ai singoli lavoratori interessati da tale rettifica.

L’azienda per rettificare un flusso riguardante uno o più lavoratori deve obbligatoriamente ritrasmettere tutti i dati relativi ai singoli lavoratori interessati da tale rettifica.
Se le variazioni riscontrate hanno valenza contributiva (es. variazione di imponibile), sarà ricostruito un DM10 VIG virtuale quale titolo di regolarizzazione e contemporaneamente sarà aggiornato il conto assicurativo del singolo lavoratore (ex flusso Emens).

In attesa che vengano perfezionate le procedure di generazione del DM10 VIG virtuale, i datori di lavoro che hanno necessità di definire la regolarizzazione, devono comunque inviare con la procedura UniEmens il nuovo flusso rettificato e, per la definizione del debito o del credito, possono continuare ad avvalersi del modello DM10 VIG cartaceo ovvero potranno utilizzare l’apposita applicazione di compilazione on line del DM10 VIG che sarà resa disponibile nei prossimi giorni sul sito www.inps.it.

I DM10 virtuali provvisori e provvisori anomali sono consultabili, ma non elaborabili in quanto rimangono in attesa della eventuale correzione/integrazione da parte dell’azienda

Il mancato invio della “denuncia aziendale” non consente la ricostruzione del DM10 virtuale, pertanto la posizione aziendale risulta irregolare (semaforo rosso) per assenza di DM10. Sulla consolle tale condizione viene classificata come “DM10 non generabile”, riportando la matricola azienda, il periodo e l’informazione del mancato invio della “dichiarazione aziendale”

 ----------------------------------------

4800___/Messina
       Aziende 2

----------------------------------------



Grandezza Font
Contrasto