IL CONTRATTO COLLETTIVO DEL COMMERCIO TRA NOVITA’ E TERRITORIALITA’

Trilateralità nel rapporto fra aziende dipendenti e tecnici. Gli enti bilaterali vanno intesi più come opportunità che obbligo ed i Consulenti del Lavoro si pongono come vertice tecnico del rapporto, che da bilaterale deve diventare trilaterale.

I Consulenti del Lavoro di Messina discutendo delle novità del contratto collettivo nazionale del Commercio mettendole a confronto con le peculiarità territoriali di quello stipulato a livello provinciale, nel riconoscere le opportunità offerte dagli enti bilaterali, ove presenti, le reputano occasioni da non perdere, distinguendo comunque i casi in cui l'obbligo non sussiste.
 
Sono intervenuti 
 
Francesco Longobardi - Presidente Nazionale ANCL
Guido Sciacca – Segretario Nazionale ANCL
Mariano Giunta - Presidente Unione Provinciale ANCL di Messina
Carlo Maletta - Presidente dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro di Messina
Giovambattista Vavalà Consulente del lavoro
Antonella Battaglia - Responsabile Settore Contributi Fondo Est
Pancrazio Di Leo - Segretario Generale Fisascat – CISL Messina
Pierangelo Raineri Presidente nazionale Ente Bilaterale Terziario

 

 
 


Grandezza Font
Contrasto