ENPACL, ACCESSO AD AREA RISERVATA INDISPENSABILE PER ADEMPIERE AD OBBLIGHI CONTRIBUTIVI

Invito agli iscritti a verificare per tempo l’abilitazione, l’Ente non effettuerà alcun invio di M.av. cartacei

 

Contributo soggettivo 2013

 

 

 

 

a partire da quest’anno, in base all’articolo 37 del Regolamento di previdenza e assistenza, il contributo soggettivo dovuto all’Enpacl deve essere calcolato al 12% del reddito professionale prodotto nell’anno precedente, con un contributo minimo che, per l’anno 2013, è pari a 2.040 euro. Tale contributo minimo verrà posto in riscossione in quattro rate, cadenti il:

16 aprile

17 giugno

16 settembre

18 novembre

 

La dichiarazione del reddito professionale dovrà essere resa entro il

16 settembre

Gli iscritti che avranno dichiarato un reddito superiore a 17.000 euro, saranno tenuti a corrispondere anche una eccedenza calcolata nel limite di reddito di 95.000 euro, da versare in unica soluzione entro il 16 settembre ovvero in quattro rate mensili, entro il 16 settembre, 16 ottobre, 18 novembre, 16 dicembre.

Riguardo le modalità di riscossione, l’Enpacl metterà a disposizione di ciascun Consulente del Lavoro una procedura automatizzata di generazione dei M.Av. all’interno dei Servizi Enpacl on line.

L’Ente non invierà più i M.Av. in cartaceo.

Si invitano i colleghi a verificare per tempo l’abilitazione all’accesso alla loro personale area riservata tra i Servizi Enpacl on line, sia al fine di poter adempiere agli obblighi contributivi sia per controllare che la propria scheda anagrafica sia sempre aggiornata dei recapiti telefonici, mail e PEC, indispensabili per la periodica e tempestiva comunicazione di tutte le notizie inerenti il rapporto previdenziale.



Grandezza Font
Contrasto